Area login

 

Diventate partner!

Informatevi sui numerosi vantaggi che vi sono riservati, in qualità di produttori o rivenditori, da una collaborazione. Continuate a leggere

 

Siamo al vostro servizio!

Avete domande sulla nostra gamma di offerte e servizi?

 

Chiamateci al numero

+41 44 365 60 00 o utilizzate il nostro modulo di contatto. Sarete richiamati al più presto.

 

Trova la filiale più vicina

 

FAQ: voi domandate, noi rispondiamo.

Con la nostra sezione di domande e risposte sul leasing vorremmo fornire una risposta alle più comuni domande inerenti all'argomento. Per qualsiasi altro dubbio, siamo a vostra disposizione, anche con una consulenza personale.

 

Leasing / generale

 
 

Cosa si intende per leasing ad ammortamento totale?

Per "ammortamento totale" si intende che tutti i costi inerenti al bene concesso in leasing (costi di acquisto, costi accessori e costi di finanziamento) vengono interamente ammortizzati attraverso il versamento delle rate da parte del conduttore di leasing.

Torna su

 

In cosa consiste un'opzione di scambio?

Tutti i contratti di leasing GRENKE prevedono la cosiddetta opzione di scambio. Il cliente, in questa variante, ha la facoltà di cambiare il bene già prima della scadenza del contratto di leasing, sostituendolo con attrezzature di ultima generazione: il canone rimane invariato, a condizione che il valore contrattuale sia compreso entro un determinato limite di credito.

Torna su

 

Cosa si intende per BASILEA II e quali effetti produce sul leasing?

Basilea II è un sistema di regole in merito alla revisione delle direttive internazionali sul capitale proprio per le banche e gli istituti di credito. L'obiettivo di Basilea II è assicurare la stabilità patrimoniale del sistema bancario. La concessione dei crediti aziendali è soggetta alla valutazione dei corrispondenti fattori di rischio: in quest'ottica la solvibilità di un'azienda gioca un ruolo sostanziale ai fini della concessione del credito.

 

Ciò contribuisce a rendere questa formula ancora più attraente per le piccole e medie imprese: il leasing migliora gli indici di bilancio - con un effetto positivo in termini di rating dell'impresa.

Torna su

 

FAQ / Fornitore / Generale

 

In che modo posso presentare una domanda di leasing per un mio cliente?

La modalità più rapida è offerta dal portale online dedicato ai nostri partner. Questo strumento vi consente, con pochi clic, di calcolare i preventivi di leasing e trasmettere online le richieste di offerta. Da qui potete accedere direttamente al portale riservato ai nostri partner. Se non siete ancora in possesso dei vostri dati di accesso, potete richiederli qui, oppure rivolgervi al vostro interlocutore per una consulenza personalizzata presso la vostra sede.

Torna su

 

Quali requisiti tecnici sono necessari per poter stampare un contratto di leasing?

I moduli del contratto sono disponibili in formato PDF. Per poter leggere i file in questo formato è necessario disporre del software Acrobat Reader di Adobe Systems Cooperation. Il software può essere scaricato dal sito di Adobe http://get.adobe.com/de/reader/L'utilizzo del software è gratuito.

Torna su

 

Quando mi sarà pagata la fatura per le apparecchiature concesse in leasing al cliente?

GRENKE si impegna, subito dopo la ricezione di tutti i documenti richiesti, a pagare le fatture del rivenditore specializzato, consentendogli di operare in tutta sicurezza - senza crediti aperti.

 

Con un bonifico lampo, i soldi saranno versati sul vostro conto il giorno stesso. Offrendo ai vostri clienti una soluzione di leasing rafforzate al tempo stesso la vostra liquidità.

Torna su

 

FAQ / clienti / generale

 

A partire da quale importo è possibile accedere alle soluzioni di GRENKE?

Con GRENKE il leasing è possibile già a partire da un prezzo d'acquisto netto di 1'000.- CHF, consentendovi di finanziare anche piccoli investimenti.

Torna su

 

Quali beni possono essere presi in leasing con GRENKE?

La struttura di GRENKE è completamente indipendente dalle società produttrici e dalle banche. Di conseguenza, nella scelta dei vostri beni in leasing, non siete vincolati a determinati marchi o produttori. GRENKE finanzia puntualmente i beni appartenenti alle aree: comunicazione e arredi per l'ufficio, tecnologie medicali, sistemi di sicurezza e macchinari. Previa consultazione e a determinate condizioni, possono essere presi in leasingi anche altri beni. Rivolgetevi al vostro consulente GRENKE più vicino.

Torna su

 

In che modo posso presentare una richiesta di leasing?

Per la vostra richiesta di leasing, potete rivolgervi direttamente al rivenditore specializzato che vi fornirà le attrezzature. Sarà quest'ultimo a inoltrare la domanda a GRENKE tramite un portale online. La verifica della domanda richiede solo pochi minuti: il contratto lo potrete sottoscrivere direttamente presso il rivenditore specializzato che vi fornirà i beni.

 

In alternativa potete inoltrare la vostra domanda direttamente a GRENKE. A questo scopo basta utilizzare l'apposito modulo di richiesta.

Torna su

 

Quando entra in vigore il mio contratto di locazione?

Con una dichiarazione di presa in carico, confermate la ricezione del bene oggetto di locazione. Un elemento importante di tale dichiarazione è la data di presa in carico, che viene presa a riferimento per il calcolo della data di decorrenza del contratto. Il contratto di locazione decorre dal trimestre successivo alla data di presa in consegna. Per il periodo di tempo intercorrente tra il giorno di presa in consegna e la successiva scadenza di pagamento, dovrà essere riconosciuta per ogni giorno di utilizzo un'indennità pari a 1/30 del canone mensile. Questo intervallo di tempo non influisce in alcun modo sulla durata del contratto.

Torna su

 

Quando scadono i canoni di leasing?

Operando sempre in un'ottica di massima efficienza e convenienza, GRENKE riscuote i canoni di leasing solo quattro volte all'anno (il 1° gennaio, il 1° aprile, il 1° luglio e il 1° ottobre di ogni anno). In altre parole, il canone di leasing viene versato anticipatamente con cadenza trimestrale.

 

Naturalmente su richiesta è sempre possibile procedere a versamenti mensili: tuttavia in questo caso viene meno lo sconto dell' 2 % incluso nel pagamento trimestrale e il canone deve essere aumentato di tale quota.

Torna su

 

Oltre ai canoni di leasing sono previsti altri costi?

Tutti i beni in leasing sono soggetti al pagamento di una copertura assicurativa obbligatoria. L'utilizzatore potrà assicurarsi in proprio o, in alternativa, usufruire della copertura assicurativa offerta da GRENKE. Il premio, da versare in un'unica soluzione una volta all'anno, varia in funzione del prezzo d'acquisto del bene in leasing.

Torna su

 

Quando divento proprietario del bene in locazione?

Una particolarità di questa formula è che la locazione operativa non prevede il possesso del bene da parte dell'utilizzatore, ma solo il diritto di usufruirne dietro pagamento di un canone.

 

Sostanzialmente, la locazione è assimilabile a un affitto. Prendete ad esempio l'affitto di un appartamento. Con il pagamento dei canoni non acquisite la proprietà dell'appartamento, bensì unicamente la fruizione dello stesso. Con il versamento dell'affitto non diventerete mai proprietari dell'appartamento. Se sospendete il pagamento dell'affitto, dovete cambiare casa: siete quindi tenuti alla restituzione dell'appartamento. Lo stesso accade nel caso della locazione.

 

Requisito indispensabile ai fini della validità del contratto di locazione nonché della deducibilità dei canoni ai fini fiscali, è la restituzione del bene oggetto del contratto. Previa restituzione del bene locato al termine della durata contrattuale, è possibile sostituirlo immediatamente con un prodotto più moderno.

Torna su

 

È prevista la risoluzione anticipata del contratto di locazione?

Con la stipula del contratto di leasing le parti concordano l'ammortamento integrale dei costi di acquisto, comprensivi di imposte e tassi d'interesse. Il contratto di leasing può essere estinto anticipatamente in qualsiasi momento, a condizione che - anche in questo caso - venga garantito l'ammortamento integrale del bene.

Torna su

 

FAQ / clienti / accordo quadro

 

Per un'azienda, quando conviene la stipula di un accordo quadro "Smartrent"?

Quando, nel corso dei dodici mesi successivi, sono pianificati investimenti nel settore IT per un importo minimo di 30'000.- CHF. Una cifra che può sembrare alta, ma si raggiunge rapidamente, soprattutto perché nel calcolo possono confluire anche gli investimenti attuali o già effettuati. In forza di questo volume di investimento complessivo, si applicano condizioni privilegiate a tutti i singoli contratti stipulati nell'ambito dell'accordo quadro, anche se si tratta solo di un piccolo investimento dell'ordine dei 1'000.- CHF. L'accordo quadro inizia a ripagarsi a partire dal primo acquisto. E non solo sotto il profilo finanziario. L'espletamento dei singoli contratti di leasing sotto l'ombrello dell'accordo quadro è particolarmente semplice e rapido. Basta una semplice verifica della solvibilità: i contratti sono semplificati e potete nominare anche persone non munite di procura, purché aventi potere di firma.

Torna su

 

Scegliendo l'accordo quadro "Smartrent", le aziende sono vincolate a determinati beni o fornitori?

No. La struttura di GRENKE è completamente indipendente dalle società produttrici e dalle banche. I clienti che scelgono un accordo quadro possono accedere a tutte le offerte di leasing; dalla comunicazione agli arredi da ufficio, dalle tecnologie medicali ai sistemi di sicurezza, ai macchinari. Previa consultazione e a determinate condizioni, possono essere noleggiati anche beni più insoliti.

Torna su

 

In che modo l'accordo quadro influisce sulla struttura dei singoli contratti?

Non influisce in alcun modo. Fatta eccezione, naturalmente, per le condizioni privilegiate. Come clienti, avete la facoltà di stabilire singolarmente, per ciascun bene in leasing, la durata e la tipologia di contratto, ad esempio se ad ammortamento parziale o integrale.

Torna su

 

Cosa succede al termine del periodo di leasing di base?

In funzione del tipo di contratto scelto, vi sono diverse opzioni. Nel caso dei contratti ad ammortamento integrale, che rappresentano la soluzione più frequente, le possibilità sono tre: restituire le apparecchiature e sostituirle con altre, più moderne; esercitare l'opzione di acquisto dei beni in leasing e riscattarli per un valore residuo; prolungare la durata del leasing. L'azienda gode quindi della massima flessibilità di scelta.

Torna su

 

La stipula dell'accordo quadro "Smartrent" comporta dei costi per l'azienda?

No. Non è prevista alcuna commissione di credito. Dovranno essere versati solo i canoni di leasing per i beni oggetto dei singoli contratti.

Torna su

 

Cosa accade se un'azienda non estingue completamente il suo accordo quadro "Smartrent" o è costretta a posticipare degli investimenti?

Un'azienda non è mai realmente al riparo dalle sorprese. La crisi finanziaria ne è la dimostrazione. Pertanto, in presenza di motivazioni importanti che spingano un cliente a rimandare o addirittura annullare gli investimenti pianificati, cercheremo insieme una soluzione. Ad esempio, gli investimenti posticipati possono essere effettuati nell'ambito di un accordo quadro successivo, oppure è possibile prolungare la durata dell'accordo in essere. Se l'impresa ha realizzato meno del 50% del volume di investimenti previsto, ci limiteremo a calcolare i singoli contratti stipulati alle condizioni di listino vigenti.

Torna su

 

Qual è la durata dell'accordo quadro "Smartrent"?

Nell'ambito dell'accordo quadro "Smartrent", il volume di credito complessivo resta a disposizione del cliente - alle condizioni concordate - per un periodo di dodici mesi, a prescindere dall'anno solare. Durante tale intervallo il cliente ha la facoltà di attivare un numero qualsiasi di singoli contratti, sempre nei momenti ritenuti più opportuni dal punto di vista dell'azienda.

Torna su

 

Allo scadere dell'accordo quadro "Smartrent", le condizioni dei singoli contratti sono soggette a modifica?

No. I canoni di leasing rimangono invariati per tutta la durata dei singoli contratti, in quanto - salvo adempimento delle condizioni contrattuali - non è previsto un adeguamento a posteriori. L'accordo quadro e la durata di dodici mesi si riferiscono unicamente alla stipula dei contratti di leasing.

Torna su